La sanità è donna, oltre il 60% lavora nelle Asl e in ospedale: poche ai vertici

Donne in sanità

Il mondo sanitario italiano vede le donne primeggiare rispetto ai colleghi uomini. A dirlo la Fiaso (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere), oltre il 60% del personale è in servizio, ma poche ai vertici. La federazione, aggiunge: “Solo il 22% del management è donna: promuovere parità di accesso agli incarichi dirigenziali e ripensare l’organizzazione per garantire la conciliazione vita-lavoro”.

“La stragrande maggioranza del personale in servizio nelle asl e negli ospedali, oltre il 60%, infatti, è di sesso femminile. Le donne, dunque, sono già nei fatti, come testimoniano i numeri, protagoniste della sanità”. Così il presidente di Fiaso, Giovanni Migliore, a margine del suo intervento nel corso della Convention della Community Donne protagoniste in sanità in corso a Bologna.

In pochissime, tuttavia, ricoprono ruoli di vertice: basti pensare alle direzioni generali nelle quali solo il 22% del management è donna – riflette il presidente Migliore -. Occorre lavorare su due fronti: promuovere la parità di accesso agli incarichi dirigenziali ma anche ripensare l’organizzazione del lavoro in maniera che possa garantire la conciliazione dei tempi vita-lavoro. La carenza di personale, spesso, costringe a sobbarcarsi turni e straordinari che lasciano poco spazio per combinare le esigenze della vita privata e quella lavorativa. E a subirne le conseguenze sono quasi sempre le lavoratrici. Occorre anche per questo investire sul personale nel servizio sanitario nazionale che in 10 anni si è ridotto del 6%. A fare la differenza potrà essere anche il digitale, che nel Pnrr riceve una grossa quota di finanziamenti, che consentirà di sviluppare la telemedicina permettendo al paziente di essere assistito a domicilio. Bisognerà inoltre valorizzare, per quelle figure che lo consentono, l’esperienza dello smartworking che ha dimostrato durante la pandemia la sua efficacia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!