Scelta del partner, istruzione e reddito maggiore attraggono di più 

Scelta del partner

Uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Human Nature” rivela che il reddito e l’istruzione sono i maggiori attrattori per gli utenti che frequentano piattaforme online. La ricerca ha analizzato 1,8 milioni di persone provenienti da  24 Stati. 

Esseri umani e scelta del partner: come avviene? Esistono dei criteri? L’argomento è spesso oggetto di disaccordo tra i ricercatori che si occupano di relazioni interpersonali. Sono poche le ricerche che hanno analizzato su scala mondiale come avviene la scelta del partner e ancora meno quelle che hanno preso in considerazione i dati dei servizi di dating online.

Nella ricerca dal titolo Being More Educated and Earning More Increases Romantic Interest: Data from 1.8 M Online Daters from 24 Nations, il prof. Peter Jonason dell’Università di Padova ha esaminato alcune caratteristiche riguardanti quanto interesse – inteso come numero di emoticon, e-mail, “mi piace”, interazioni di apprezzamento – ricevevano le persone su servizi di dating online usando i dati di 1,8 milioni di utenti appartenenti a 24 Paesi diversi, con un campione maggiore proveniente da Stati Uniti, Germania e Francia composto da adulti single, prevalentemente eterosessuali (96%) e alla ricerca di una relazione seria e a lungo termine.

«Nel nostro studio – commenta Jonason – ci siamo concentrati sulle differenze tra uomo e donna nella quantità di interesse ricevuto dai frequentatori di siti online e sul ruolo di istruzione e reddito nelle manifestazioni di apprezzamento verso una persona. Abbiamo inoltre esaminato le differenze da Paese a Paese in base a quattro diversi fattori: i livelli di reddito nazionale lordo pro capite, la parità di genere, il rapporto operativo tra i sessi – l’operational sex ratio (OSR), ossia il numero di individui (maschi e femmine) sessualmente attivi in uno Stato – e il livello di disoccupazione. Questa ricerca costituisce una previsione su larga scala dei modelli socioculturali ed evolutivi nella scelta del partner».

Se da un lato un’istruzione maggiore e un reddito più elevato sono elementi predittivi di maggiore interesse da parte di entrambi i sessi, dall’altro l’interesse dimostrato da parte degli uomini nei confronti delle donne era quasi 2,5 volte superiore: indipendentemente dal reddito o dal grado di istruzione, una donna con un diploma di scuola superiore risulta più attraente di un uomo con la laurea.

In tutti gli Stati la capacità di acquisizione di risorse – indicata dal livello di istruzione e di reddito – è stata positivamente associata alla quantità di apprezzamenti ricevuti dagli altri membri del sito di dating.

I risultati suggeriscono che la capacità di acquisire risorse influenzi notevolmente la scelta del partner, e che tale influenza trascenda i confini internazionali e sia più marcata per gli uomini che per le donne; nonostante questa differenza di genere, la variazione da Paese a Paese dell’importanza di acquisire risorse nel prevedere l’interesse che le persone ricevono nelle piattaforme di incontri online è correlata più ai livelli di concorrenza di un Paese che al livello di uguaglianza di genere presente nello stesso.

«I livelli di istruzione e reddito risultano leggermente meno rilevanti nei paesi più ricchi con più donne in età riproduttiva che uomini, e leggermente più importanti nelle culture con una maggiore uguaglianza di genere – conclude Jonason –. Livelli più alti di disoccupazione aumentano l’importanza della capacità di acquisire risorse, ma questo effetto è limitato alla quantità di attenzione ricevuta dai profili delle donne. Il relativo primato e la solidità delle differenze di sesso suggeriscono che i modelli evolutivi di scelta dell’accoppiamento possono essere più potenti di quelli socioculturali quando si tratta di capacità di acquisizione delle risorse».

Nonostante i limiti dello studio – come il numero ristretto di fattori presi in considerazione per predire l’interesse, ad esempio i livelli di istruzione e reddito, il campione ridotto di Paesi analizzati (essenzialmente quelli più ricchi), l’orientamento sessuale del campione esaminato (prevalentemente persone eterosessuali), per non parlare dell’aspetto fisico, fattore che non è stato considerato e che solitamente funge da “filtro” nella scelta del partner –, questo pone le basi per ricerche future basate su un numero considerevole di dati “reali” allo scopo di indagare le caratteristiche più ricercate nella scelta del partner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!